Come si usa la friggitrice ad aria?

Friggere senza olio: la friggitrice ad aria

Ottenere una buona frittura senza olio è possibile, grazie alle friggitrici ad aria.

Questi piccoli elettrodomestici hanno infatti “rivoluzionato” il metodo di frittura, impiegando per la cottura, anziché olio, aria calda.

Ciò consente di ottenere fritture altrettanto gustose, senza alterare il gusto dei cibi, croccanti fuori e morbide all’interno, ma ben più salutari, in quanto più leggere e con meno grassi.

In questa tipologia di friggitrice, è l’aria a raggiungere temperature elevate attorno ai 200 °C in un’apposita camera di cottura, dove essa viene fatta circolare a velocità molto elevate. Ciò consente una cottura uniforme nello stesso modo in cui un l’alimento fosse immerso in olio bollente e lo si girasse, in quanto l’aria calda lo avvolge completamente.

Utilizzare una friggitrice ad aria – detta anche friggitrice senza olio – ha senza dubbio molti vantaggi, a partire dal cibo più sano che possiamo portare sulla nostra tavola.

Oltre al minore consumo di grassi, c’è anche da dire che con la frittura senza olio non si incorre nel problema che l’olio possa raggiungere il punto di fumo e risultare tossico.

Da considerare, inoltre, che si tratta di apparecchi di facile manutenzione, sicuri, molto facili da pulire, che evitano tutti quegli inconvenienti dati dalle fritture, quali schizzi d’olio e persistenti odori sgradevoli che si diffondono per tutta la casa.

In genere, anche i modelli che hanno una capacità maggiore e che sono quindi indicati per friggere un numero maggiore di porzioni, hanno dimensioni e peso contenuti; si tratta per lo più di macchine compatte, che non prendono troppo ingombro, e che possono comodamente essere tenute sul ripiano della cucina sempre a portata di mano per essere utilizzate ogni volta che si vuole una buona e sana frittura.

Un’altra ottima caratteristica delle friggitrici ad aria calda è che si tratta di apparecchi molto versatili, multifunzione.

Oltre a friggere verdure, carne e pesce, è infatti possibile utilizzarle per molti tipi di cottura e realizzare molte diverse pietanze in tempi molto brevi, compresi dolci e dessert.

Con la friggitrice ad aria calda si può infatti friggere, grigliare, arrostire, cuocere come in un vero forno, e sempre gli alimenti risulteranno croccanti ma succosi, mai troppo asciutti.

Benché sia da considerare che per raggiungere temperature così elevate questi apparecchi impiegano un discreto consumo di energia, c’è da dire che i vantaggi, in termini di salute e considerando il risparmio sul costo dell’olio (tutt’al più, nella friggitrice ad aria, se ne può aggiungere un cucchiaio) e quello del gas o dell’elettricità consumata da un forno, ne viene ampiamente compensato.

Da non dimenticare che grazie a questi piccoli apparecchi dall’utilizzo semplicissimo, anche chi, per motivi di salute, non può mangiare i fritti, può tornare a gustare deliziose patatine fritte, pollo fritto e ogni altro cibo che richiede questo tipo di cottura.

Scopriamo insieme come si usa la friggitrice ad aria.

Come si usa la friggitrice ad aria?

come si usa la friggitrice ad aria calda

L’utilizzo della friggitrice ad aria è molto semplice e intuitivo. Altrettanto semplici la sua manutenzione e la sua pulizia.

Non essendoci esposizione a olio bollente, tra l’altro è molto sicura. Da considerare, poi, che i migliori e più recenti modelli hanno caratteristiche tali da rendere sicuro il loro utilizzo anche per quanto riguarda l’impiego di materiali che non rilasciano sostanze nocive (BPA free, ovvero materiali senza bisfenolo A) e tali che la superficie della friggitrice non si scaldi e ci si possa inavvertitamente scottare.

Molti modelli di friggitrice ad aria danno la possibilità di utilizzare programmi preimpostati per diversi alimenti, cosicché sarà davvero un gioco da ragazzi utilizzare la propria friggitrice ad aria: basterà infatti caricare nel cestello gli ingredienti che si vogliono friggere e impostare il programma dedicato.

A questo punto, sarà la friggitrice stessa a regolare la temperatura e a calcolare il giusto tempo di cottura, senza dover fare null’altro se non aspettare che – di solito con una segnalazione sonora – la frittura sia pronta.

Al massimo, a metà cottura si potrà estrarre il cestello per dare una controllata e scuoterlo un paio di volte.

Ad ogni modo, molti modelli consentono di poter regolare la temperatura e sono dotati di timer, in modo da potersi apprestare a preparare autonomamente anche moltissime altre pietanze oltre quelle considerate dai programmi preimpostati.

Come dicevamo, molto semplice anche la pulizia; a differenza di una normale frittura in olio, infatti, non avremo nulla di unto o sporco e basterà pulire delicatamente il cestello interno con un panno.

Per lo più, le friggitrici ad aria oggi in commercio consentono la rimozione di più parti e il lavaggio in lavastoviglie di tutti gli elementi removibili.

Da considerare, comunque, che ogni modello ha le sue diverse caratteristiche e funzionalità, e che al momento dell’acquisto sarà opportuno valutare le proprie esigenze per potersi dotare della friggitrice ad aria calda più adatta alle proprie necessità.

Se sei alla ricerca di una nuova friggitrice, dai un’occhiata alla classifica con le migliori friggitrici ad aria calda del 2020.

Ci piacerebbe avere un tuo giudizio

      Lascia un messaggio

      Miglior Friggitrice ad aria